Salone dell’automobile di Ginevra 2014

salone automobile GinevraÈ arrivato alla sua 84^ edizione il salone dell’automobile di Ginevra, un traguardo senza eguali che si è svolto, come da copione, nel centro fieristico Geneva Palexpo, a fianco all’autostrada E25. Un appuntamento per tutti gli appassionati delle automobili, dunque un’occasione imperdibile per conoscere tutte le novità e tutte le anteprime che vedremo nei prossimi mesi sulle strade italiane e mondiali.

L’appuntamento con il salone dell’automobile di Ginevra ha preso il via lo scorso 4 marzo con le giornate riservate alla stampa per poi aprire le sue porte al grande pubblico il 6 marzo e chiudere definitivamente i battenti domenica 16 marzo 2014.

Dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 del mattino fino alle 20.00 della sera il visitatore ha potuto godere di tutte le novità dedicate alle quattro ruote proposte dai diversi brand. Hanno partecipato al salone dell’automobile di Ginevra ben 250 aziende del settore automobilistico. Fra i big non è mancato proprio nessuno! In occasione dell’edizione 2014, infatti, abbiamo assistito alla presenza di importanti anteprime mondiali, come quella dedicata alla Ferrari California T, e, rimanendo alle supercar,a quella della Lamborghini Huracan e della Mclaren 650S.

Prima apparizione anche per la Bmw Serie 2 Active Tourer, la Peugeot 308 Station wagon, la Peugeot 108, l’Audi S1 e la Mercedes Classe S coupè.

Al salone dell’automobile di Ginevra non sono mancati neanche importanti restyling, come quello della nuova Volkswagen Scirocco. E ancora: la nuova Renault Twingo, la nuova Jeep Cherokee e la nuova Polo.

Ampio spazio anche per i concept. Tra questi: la Skoda VisionC.

I biglietti validi per il salone dell’automobile di Ginevra 2014 erano acquistabili on line. Il biglietto intero costava 16 franchi svizzeri (13 euro), ma è stato possibile ottenere delle riduzioni partecipando in comitiva (11 franchi svizzeri che corrispondono a 9 euro) oppure in funzione dell’età. Per chi aveva un massimo di 16 anni e per i pensionati il biglietto costava 9 franchi (7.3 euro).

Fotografia di Massimiliano Sticca, presa da flickr